Gli eventi

"""""SPIAZZIAMOLI PARTY" " " " "

 

 

per concludere tutti insieme la due giorni di Spiazziamoli un grande evento al Monk Club 

ore 21:30 il dibattito
Welfare Vs Mafie Con:
Elena Monticelli - ACT agire, costruire, trasformare
Danilo Chirico di DaSud
Ferdinando Marcello Secchi di Libera Roma
Luca Santolamazza della Rete della conoscenza
Andrea Masala dell'ARCI Roma 

e poi dalle 22:30
DJ ECHOES

Yuri Toccacelli è uno dei 3 Untitled Djs e cofondatore di di E-Square e Loose Habit. Ha suonato nei migliori club della capitale come Lanificio159, Carrozzerie, Rising Love, Dimmi, e nel resto d’Italia, come il festival Streamfest 2010 (Salento), il Klang di Arezzo e molti altri. Ha condiviso il palco con artisti internazionali come WhoMadeWho, Buraka Som Sistema, Does It Offend You, Yeah?, These New Puritans, Peter Kruder, ed italiani come Meg, Bugo, Scuola Furano, Useless Wooden Toys, Fare Soldi. Partito da sonorità electro e nu rave ha levigato sempre più il suo suono ed oggi il tratto distintivo delle sue selezioni è il raffinato gusto per certe sonorità dance, grazie anche alla condivisione della consolle come dj resident di Loose Habit con Francisco.

Monk - C'Mon! Circolo Arci 
Via Giuseppe MIrri 35, 00159 Roma

INGRESSO LIBERO con tessera ARCI 2015 

✎ TESSERAMENTO:
per partecipare alle attività è obbligatorio 
✎ AVERE LA TESSERA ARCI.
Compila la preadesione qui, per ritirarla all'ingresso:
www.monkroma.club/?page_id=82

"""""IL 6 E IL 7 MARZO "SPIAZZIAMOLI"" " " " "

 

Crediamo che sia necessario costruire un percorso reale nel quale dobbiamo assumere tutti la responsabilità di creare nuove connessioni tra le realtà positive che esistono e operano in città, di attivare nuovi luoghi di partecipazione attiva, di ricomporre cioè quel tessuto sociale che il sistema mafioso ha disgregato nel silenzio generale. Per questo lanciamo la proposta di organizzare a Roma, il 6 e il 7 Marzo, "Spiazziamoli": 50 Piazze Contro le Mafie.
50 Piazze contro le mafie e per la democrazia da organizzare in ogni quartiere, in periferia e al centro, che vedano il protagonismo diretto di cittadini e migranti, per mettere in comune le problematiche dei singoli territori ed elaborare, insieme, delle proposte condivise.
Il 6 e 7 Marzo scenderemo in 50 piazze per ribadire con forza che la Mafia uccide il territorio, accentua le diseguaglianze, saccheggia le risorse pubbliche, mina alla basi la democrazia e per aprire una stagione di antimafia autentica fatta di partecipazione, rivendicazione dei diritti sociali e civili, affermazione della dignità delle persone. Apriremo una stagione di lotta al sistema mafie e corruzione. Quartiere per quartiere, scuola per scuola, in ogni luogo di lavoro, in periferia e al centro: ci riprenderemo il maltolto. E la nostra città.

"""Un’altra Europa, ecologica, solidale e democratica" " "

Mercoledì 25 Febbraio 2015 dalle 18.00 alle 20.00  

la Scuola di Politica Danilo Dolci (alla Libreria Arion in Via Cavour 255) ti invita all'incontro:

Mercoledì 25 Febbraio 2015 dalle 18.00 alle 20.00

Un’altra Europa, ecologica, solidale e democratica

Silvia Zamboni, con Edo Ronchi, Francesco Ferrante

 

 

L'Europa è lo spazio politico minimo per poter pensare delle politiche sociali, ambientali, occupazionali, economiche.

Ma serve un'Europa diversa: attenta ai diritti, alla qualità ambientale, al clima, al lavoro. E' ancora possibile costruire questo spazio e come farlo.

"""""Il 6 e 7 marzo a Roma 50 eventi contro le mafie SPIAZZIAMOLI!" " " " "

Il 6 e 7 marzo a Roma 50 eventi contro le mafie
SPIAZZIAMOLI
!

Le indagini Mondo di Mezzo, le inchieste su 'ndrangheta, camorra e cosa nostra, le sentenze su Ostia, i numerosi arresti per corruzione ci consegnano un quadro criminale e sociale grave e preoccupante per Roma di fronte al quale – a poche settimane dalla scoperta di Mafia Capitale che aveva suscitato grande scalpore – in città, nella regione e nel Paese è calato un inesorabile e irresponsabile, qualche volta complice, silenzio.

Le problematiche emerse dalle indagini, però, sono tutt’altro che risolte. Il radicamento delle mafie, l’inquinamento del commercio, dell'economia e del terzo settore, il sistema di corruzione generalizzato, il controllo di interi pezzi di territorio, la diffusione a macchia d'olio di sale slot, i fiumi di droga che attraversano la città che arricchiscono i clan, l’incapacità o impossibilità di cittadini e associazioni di intervenire nei processi decisionali cittadini sono questioni esiziali per la democrazia in questa città ed è dovere di tutti organizzare proposte e percorsi di cambiamento.

È evidente, infatti, che a pagare i danni di questo sistema mafioso siano gli abitanti della Capitale – italiani e stranieri - che subiscono violenze e prevaricazioni, a cui vengono negati diritti e opportunità e a cui sono stati sottratti miliardi di euro e servizi essenziali: vittime delle cosche e di un ‘mondo di mezzo’ che ha costruito ad arte le emergenze su rom e migranti per fare affari, ha speculato sulla pelle dei cittadini, soprattutto dei più deboli, ha truccato gare e appalti. Per questo riteniamo necessaria una presa di parola collettiva da parte nostra, da parte di tutta la società civile, che esprima con forza l’esigenza di “riprenderci questa città”.
Crediamo che sia necessario costruire un percorso reale nel quale dobbiamo assumere tutti la responsabilità di creare nuove connessioni tra le realtà positive che esistono e operano in città, di creare nuovi luoghi di partecipazione attiva, di ricomporre cioè quel tessuto sociale che il sistema mafioso ha disgregato nel silenzio generale. Con la consapevolezza che è ormai indispensabile e urgente una rigenerazione delle istituzioni e un ricambio delle classi dirigenti diffuse, politiche, amministrative, del mondo delle professioni della città.

Per questo lanciamo la proposta di organizzare a Roma, il 6 e il 7 Marzo, “Spiazziamoli”: 50 Piazze Contro le Mafie.

50 Piazze contro le mafie e per la democrazia da organizzare in ogni quartiere, in periferia e al centro, che vedano il protagonismo diretto di cittadini e migranti, per mettere in comune le problematiche dei singoli territori ed elaborare, insieme, delle proposte condivise. Idee e proposte per il futuro della città che passino anche attraverso la lotta alla corruzione e per la trasparenza;la centralità della costruzione di un nuovo welfare territoriale (a partire dal reddito, strumento necessario per contrastare la marginalità sociale in cui le mafie trovano terreno fertile); l’autodeterminazione dei territori; il contrasto alla speculazione edilizia; il riutilizzo per finalità sociali di beni confiscati.

Il 6 e 7 Marzo scenderemo in 50 piazze per ribadire con forza che la Mafia uccide il territorio, accentua le diseguaglianze, saccheggia le risorse pubbliche, mina alla basi la democrazia e per aprire una stagione di antimafia autentica fatta di partecipazione, rivendicazione dei diritti sociali e civili, affermazione della dignità delle persone. Apriremo una stagione di lotta al sistema mafie e corruzione. Quartiere per  quartiere, scuola per scuola, in ogni luogo di lavoro, in periferia e al centro: ci riprenderemo il maltolto. E la nostra città.

 

Coordinamento Spiazziamoli!
Per adesioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"""""Mercoledì 28 gennaio 2015" " " " "

Mercoledì 28 Gennaio 2015 dalle 18.00 alle 20.00  

la Scuola di Politica Danilo Dolci ti invita all'incontro:

(100° seminario della Scuola di Politica Danilo Dolci)

Luoghi ideali. Un anno a zonzo per l’Italia. Lo sapevamo eppure ……

 

Fabrizio Barca, statistico ed economista

 

Luoghi Idea(li) è il frutto del viaggio lungo un anno, che ha accompagnato la Traversata successiva al documento di Fabrizio Barca. Alla sperimentazione hanno risposto 70 progetti e 100 circoli;  11 progetti sono stati avviati.

 

Come sono andate le cose a zonzo per l’Italia? La piattaforma di lavoro si è dimostrata efficace? quali sono gli insegnamenti e i risultati.

Dopo un anno dal primo appuntamento ce ne viene a parlare Fabrizio Barca

 

 

Inoltre i prossimi sei incontri saranno

Mercoledì 11 Febbraio 2015 dalle 18.00 alle 20.00

Combattere la povertà. Per uno Stato creatore di posti di lavoro. Il pensiero e le proposte di Hyman Minsky

Laura Pennacchi, economista e coordinatrice della Scuola per la Buona Politica della Fondazione Basso

 

Mercoledì 25 Febbraio 2015 dalle 18.00 alle 20.00

Un’altra Europa, ecologica, solidale e democratica

Silvia Zamboni, con Edo Ronchi, Jean-Paul Fitoussi (da confermare)

 

Mercoledì 11 Marzo 2015 dalle 18.00 alle 20.00

Distribuire e ridurre il tempo di lavoro: orizzonte di giustizia e benessere

Marco Craviolatti con Claudio Gnesutta

 

Mercoledì 25 Marzo 2015 dalle 18.00 alle 20.00  (da confermare)

Amatissima. Quando la letteratura è più potente della politica: il caso di Toni Morrison

Marisa  Bulgheroni (docente di letteratura americana), Chiara Spallino (docente di teoria e tecnica della traduzione)

 

Mercoledì 8 Aprile 2015 dalle 18.00 alle 20.00

Con i nostri soldi. Ridurre o riqualificare la spesa pubblica?

Andrea Baranes, Presidente della Fondazione Culturale Responsabilità Etica e Leopoldo Nascia, ricercatore ISTAT

 

Mercoledì 22 Aprile 2015 dalle 18.00 alle 20.00

Nel paese del sole. Come la crisi cambia la vita quotidiana, i lavori, il futuro nei paesi del Mediterraneo

 

Angelo Mastrandrea, scrittore ed ex direttore de Il Manifesto

 

Sottocategorie

  • Scuola di Formazione Politica "Danilo Dolci"

    SCUOLA DI POLITICA DANILO DOLCI

     PROGRAMMA 2012-2013

      

     

    18 Ottobre 2012 dalle 19.00 alle 20.30

    Beni comuni: cosa sono, perché tutelarli, come gestirli

    Giovanni Vetritto – Economista, dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri, condirettore delle rivista “Queste istituzioni”

     

    25 Ottobre dalle 19 alle 20.30

    Roma: come è cambiato il suo territorio e come potrebbe o dovrebbe cambiare

    Carmen Mariano – Progettazione del territorio Facoltà di Architettura Università La Sapienza

     

    15 Novembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    "Partiti, elezioni e società: Roma vista dalla scienza politica"

    Giulio Citroni – Docente di Scienza Politica (Università della Calabria)

     

    29 Novembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    Il ruolo delle idee e la crisi economica

    Salvatore Monni – Economista, Università Roma Tre

     

    13 Dicembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    Costituzione, Concilio Vaticano II e Sessantotto: le tre rivoluzioni interrotte

    Raniero La Valle – giornalista (ex direttore dell’Avvenire), politico (ex parlamentare della sinistra indipendente) ed intellettuale,  promotore del Manifesto per la Sinistra Cristiana

     

    20 Dicembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    “Un leader politico dovrebbe comportarsi come un bravo direttore d’orchestra”. Ma come lavora un direttore d’orchestra? Alcuni esempi dalla Boheme e dal concerto per violino e orchestra di Tchaikovsky

    Dialogo con il maestro Giovan Battista Varoli, direttore dell’Orchestra Regina e presidente dell'accademia di alta formazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

     

    DAL  2013

     

    24 Gennaio 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La bellezza del passare la mano. Rottamatori e rottami: ma l'unico linguaggio è quello dello sfasciacarrozze?

    E' possibile trasmettere le esperienze, le passioni e le competenze in politica, senza costringere qualcuno a portarci via, a forza, dai luoghi del potere?

    Michele Nardelli – fondatore dell’Osservatorio sui Balcani, consigliere Provincia Autonoma di Trento

     

    7 Febbraio 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La politica degli intellettuali

    Andrea Lippi - Università degli Studi di Firenze - Polo delle Scienze Sociali - Facoltà di Scienze Politiche "C.Alfieri"

    Dip. Scienza della politica e Sociologia (DISPO)

     

    21 Febbraio 2013 dalle 18.30 alle 20.00 (data da confermare)

    Come i media costruiscono l’immigrazione: sbarchi, invasione e paura

    Laura Boldrini, portavoce dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr)

     

    7 Marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Come si organizza oggi una campagna politica di mobilitazione civile?. L'esperienza di Change

    Elisa Finocchiaro – Salvatore Barbera, Change


    14 marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Una rivoluzione in atto: l’esperienza dei paesi dell’ALBA (Alleanza Bolivariana per le Americhe)

    Luciano Vasapollo, professore di Analisi Dati di Economia Applicata – Università La Sapienza, professore a La Habana e Pinar del Rio, Direttore del centro Sudi CESTES, delle riviste Proteo e Nuestra America

     

    21 Marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Nuove idee sulla salute e la malattia e sulle politiche sanitarie

    Francesco Bottaccioli - presidente on. della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia docente di Psiconeuroendocrinoimmunologia nella formazione post-laurea Università di Siena e Università di Perugia

     

    11 Aprile 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La biodiversità a Roma

    Laura Zavattero, Università La Sapienza

     

    18 Aprile 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Una riflessione filosofica sul tema dei beni comuni

    Michele Spanò, Università di Torino

     

    9 Maggio 2013 dalle 18 alle 20.00 (data da confermare)

    Attorno alla parola “mercato”

    Leonardo Becchetti, economista Università Tor Vergata

     

     

    Date da individuare

     

    Meticci da sempre. L’influenza della cultura africana nelle musiche italiane del cinquecento

    Gianfranco Salvatore, docente di Civiltà musicale afroamericana all’Università di Lecce

     

    La violenza di genere come strumento di controllo e subordinazione

    Luigia Barone, Centro Maree per donne in difficoltà, Associazione Differenza Donna

     

      NETWORK DELL'ECOLOGIA SOCIALE

     

     

     

     

    Conteggio articoli:
    44