Gli eventi

"""""Pier Luigi Ciocca alla Scuola Danilo Dolci" " " " "

 

SCUOLA DI POLITICA DANILO DOLCI -  PROGRAMMA 2013-2014

(http://scuolapoliticadolci.blogspot.it/)      

 

Giovedì 24 Ottobre 2013 dalle 18.00 alle 20.00

Una via d’uscita dalla crisi. Come sbilanciare l’economia

Mario Pianta, Docente di Politica Economica 'Università di Urbino – Giulio Marcon, parlamentare

 

Giovedì 7 Novembre 2013 dalle 18.00 alle 20.00

Senza soldi

Patrizia Sentinelli, Associazione Altramente – Anna Pizzo, Democraziakmzero

 

Martedi 12 Novembre 2013 dalle 18 alle 21

Campo democratico, ultima chiamata

Marta Bonafoni, Luciano Brancaccio, Carlo De Angelis, Silvano Falocco, Enrico Fontana, Giulio Marcon, Chiara Lucrezio Monticelli, Michele Nardelli, Sabina Nicolella, Fabrizio Nizi, Mauro Pantaleo, Luca Raffini e altri ne discutono con Goffredo Bettini

 

Giovedì 21 Novembre 2013 dalle 18.00 alle 20.00

Diseguaglianze inaccettabili

Maurizio Franzini, economista Università La Sapienza Roma

 

Giovedì 5 Dicembre 2013  dalle 18.00 alle 20.00

Suburra: poteri legali, illegali e criminali. Uno sguardo su Roma

Giancarlo De Cataldo – scrittore e magistrato

 

Martedì 17 Dicembre 2013  dalle 18.00 alle 20.00

Tempo incerto. Tempo, ritmo e ascolto tra musica, filosofia, politica e vita quotidiana

Giorgio Battistelli – compositore, rappresentato nei teatri e dalle orchestre di tutto il mondo, con un’ampia esperienza di direzione artistica

 

Mercoledì 29 Gennaio 2014 dalle 18.00 alle 20.00

Come le idee si trasformano in sentimenti: mobilitare le persone e le intelligenze, tra partiti, movimenti, stato e società  Fabrizio Barca, statistico ed economista

 

Mercoledì 12 Febbraio 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

I problemi del capitalismo, le urgenze dell’economia italiana e alcune possibili soluzioni

Pierluigi Ciocca, economista, già vicedirettore generale della Banca d’Italia

 

Mercoledì 26 Febbraio 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

Le infine trappole del libero commercio: perché l’approvazione del TTIP Trans-Atlantic Trade and Investment Partnership riguarda tutti noi

Monica Di Sisto, vicepresidente Fair Watch e docente di Modelli di Sviluppo alla Pontificia Università Gregoriana

 

Mercoledì 12 Marzo 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

Dei diritti e delle garanzie. Un progetto per il costituzionalismo garantista

Luigi Ferrajoli, giurista e teorico del diritto, in dialogo con Dario Ippolito, Università Roma Tre

 

Giovedì 27 marzo 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

Fare comune, costruire comune: l’inarrestabile ascesa dei beni comuni

Maria Rosaria Marella, professore ordinario di diritto privato nell'Università di Perugia

 

Mercoledì 2 Aprile 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

La nuova ragione del mondo:il neoliberismo come razionalità dominante

Paolo Napoli, storico della normatività presso l'École des hautes études en sciences sociales di Parigi

 

Mercoledì 16 Aprile 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

La cura della condizione umana, una visione complessa. Tra epigenetica e psiconeuroendocrinoimmunulogia

Francesco Bottaccioli, filosofo della scienza e presidente della PNEI in dialogo con Goffredo Bettini

 

Mercoledì 7 Maggio 2014 dalle 18.00 alle 20.00  (da confermare)

Interpretare la crisi odierna. Il capitalismo e lo Stato: crisi e trasformazione delle strutture economiche

Paolo Leon, economista

 

Mercoledì 14 Maggio 2014 dalle 18.00 alle 20.00 

Agire in pieno la responsabilità. L’importanza della differenza sessuale e di genere.

L’emergere delle differenze culturali

 

Caterina Botti, Docente di Bioetica Università La Sapienza di Roma

 

"""""SALUTE MENTALE BENE COMUNE" " " " "

Il Dipartimento di Salute Mentale

della ASL Roma H

 

INVITA

La cittadinanza  all’incontro

 

SALUTE MENTALE BENE COMUNE

 

Venerdì 7 febbraio 2014

17,00 — 19,30

Auditorium Scuderie Aldobrandini

 

La salute mentale diventa bene comune quando si collega all’esperienza

della comunità, quando ne ascolta i bisogni, i limiti e le risorse. Quando

gli interventi diventano integra-zione: coralità di voci.

Vorremmo “pensare insieme” una nuova estetica, un nuovo senso

dell’impegno e della complessità.

 

 Utenti, familiari, operatori e cittadini si incontrano e si confrontano pubblicamente per un patto per la salute ed il benessere comunitario.

Per costruire insieme una comunità competente, responsabile e

partecipe, in cui ciascuno metta a disposizione degli altri i propri saperi

e le proprie esperienze.

 

INSIEME SI PUO’

 

 

“Non c’è salute senza salute mentale”

 

"""""STOP AL CONSUMO DI SUOLO" " " " "

Romasperimenta-  Trasformarelacittà

5 febbraio 2014 ore 17-19.30

Casa dell’Architettura 

Piazza Manfredo Fanti 47 Roma

 

STOP AL CONSUMO DI SUOLO:

COMINCIAMO DALLA TOSCANA

LEGGE URBANISTICA REGIONALE  

E GOVERNO DEL TERRITORIO

Seminario/dibattito organizzato dal laboratorio Carteinregola 

in collaborazione con l'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori  di Roma e Provincia

 

(in allegato le locandine)

 

 

La Giunta regionale della Toscana ha approvato un importante progetto di riforma della precedente legge urbanistica regionale (n. 1/2005) su proposta dell’assessore Anna Marson.

L’innovazione fondamentale della proposta risiede nel procedimento pianificatorio volto a porre un freno al consumo del suolo attraverso  la rigorosa perimetrazione del territorio urbanizzato. In breve, ogni Comune provvede a dividere in due parti il proprio territorio: quella urbanizzata e quella rurale.

All’interno del territorio urbanizzato deve essere concentrato ogni intervento di nuova edificazione o di trasformazione urbanistica. All’esterno, non sono mai consentite nuove edificazioni residenziali. Sono invece possibili limitate trasformazioni di nuovo impianto per altre destinazioni, solo se autorizzate dalla conferenza di pianificazione di ambiti di area vasta (con la partecipazione anche della Regione) cui spetta di verificare che non sussistano (anche nei comuni limitrofi) alternative di riuso o riorganizzazione di insediamenti e infrastrutture esistenti.

La legge urbanistica della Toscana si pone così all’avanguardia dell’acceso  dibattito sulla riduzione del consumo di suolo, in  cui si inserisce  il Disegno di legge recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri “Contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificato”.

 

Moderatore Vezio De Lucia urbanista

 

Intervengono: 

 

Anna Marson, Assessore Urbanistica, pianificazione del territorio e paesaggio della Regione Toscana

 

Michele Civita, Assessore Politiche del territorio, Mobilità, Rifiuti della Regione Lazio

 

Chiara Braga Deputato  PD relatrice del ddl governativo sul consumo di suolo

 

Alberto Asor Rosa Presidente Rete dei comitati per la difesa del territorio

 

Patrizia Colletta Ordine degli Architetti di Roma e Provincia

 

Aprirà il seminario il Video “Il consumo di suolo a Roma negli ultimi 15 anni” di  Francesco Montillo (durata 5’)

 

E’ prevista una diffusione streaming degli interventi

 

 

 

L’incontro fa parte   del progetto Romasperimenta“Trasformarelacittà”,  serie di incontri dedicati a temi che per la loro complessità sono troppo spesso delegati “in bianco” ad addetti ai lavori  e amministratori, ma  che invece incidono direttamente sulla qualità della vita dei cittadini, sui rapporti sociali, sul patrimonio collettivo da lasciare alle generazioni future

per informazioni Anna Maria Bianchi 335/6930035

"""""I PRIMI SUCCESSI DELLA LOTTA PER L'ACCESSO ALLE TERRE" " " " "

Equorete è stata impegnata, insieme a molti altri soggetti e soprattutto insieme ai giovani agricoltori, nella lotta per garantire l'accesso alla terra ai nuovi agricoltori, per riportare alla produzione agricola le terre di proprietà pubblica di Roma Capitale, Regione Lazio, Arsial.
Già l'Arsial si è mossa con un primo elenco di terre agricole disponibili ma la delibera approvata dalla Giunta di Roma Capitale, su iniziativa degli Assessori Nieri e Marino, costituisce un autentico cambio di passo rispetto al lunghissimo periodo che ha visto una costante e preoccupante diminuzione delle terre destinate ad uso agricolo del Comune e nella provincia di Roma a tutto vantaggio di speculazione edilizia e abbandono. 
 
 “Roma, Città da Coltivare” è il nome del progetto strategico, un piano di recupero produttivo dell'agro romano che si pone come obiettivo anche la “diffusione della cultura e delle pratiche agricole nella cittadinanza”. 
 
Tutto questo si concretizzerà in un primo bando pubblico di cui sono già state diffuse le linee guida.
 
Equorete esprime grande soddisfazione per questi primi esiti delle battaglie a cui partecipa e per la collaborazione fattiva  delle Istituzioni che stanno rispettando gli impegni presi in campagna elettorale. Così possiamo, come recita il nostro Statuto, essere il cambiamento che vogliamo.
 
 
Di seguito il comunicato del CRAT (Coordinamento Romano Accesso alla Terra)
 
"La delibera “Roma città da Coltivare”, che impegna il Comune di Roma ad assegnare le terre pubbliche ai giovani agricoltori, è un prima vittoria che aspettavamo da tempo. Sono più di due anni che siamo impegnati affinché le amministrazioni locali si assumano la responsabilità rispetto al patrimonio di terreni agricoli e fabbricati rurali pubblici abbandonati e al contempo riconoscano la dignità e l'importanza del lavoro agricolo, creando preziose opportunità per la produzione agroalimentare locale e la fornitura di servizi connessi, garantendo spazi di qualità per i cittadini. Ribadiamo tuttavia che l'obiettivo del Coordinamento è permettere a giovani agricoltori di seminare già nella prossima Primavera. Chiediamo quindi a Roma Capitale di lavorare al più presto perché ciò avvenga, pubblicando un bando di assegnazione per le terre in grado di livellare gli squilibri sociali sull’accesso alla terra e chiedendo all'Agenzia del Demanio di sbloccare il patrimonio che spetta di diritto a tutti i romani, quale bene comune da valorizzare al più presto"

Sottocategorie

  • Scuola di Formazione Politica "Danilo Dolci"

    SCUOLA DI POLITICA DANILO DOLCI

     PROGRAMMA 2012-2013

      

     

    18 Ottobre 2012 dalle 19.00 alle 20.30

    Beni comuni: cosa sono, perché tutelarli, come gestirli

    Giovanni Vetritto – Economista, dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri, condirettore delle rivista “Queste istituzioni”

     

    25 Ottobre dalle 19 alle 20.30

    Roma: come è cambiato il suo territorio e come potrebbe o dovrebbe cambiare

    Carmen Mariano – Progettazione del territorio Facoltà di Architettura Università La Sapienza

     

    15 Novembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    "Partiti, elezioni e società: Roma vista dalla scienza politica"

    Giulio Citroni – Docente di Scienza Politica (Università della Calabria)

     

    29 Novembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    Il ruolo delle idee e la crisi economica

    Salvatore Monni – Economista, Università Roma Tre

     

    13 Dicembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    Costituzione, Concilio Vaticano II e Sessantotto: le tre rivoluzioni interrotte

    Raniero La Valle – giornalista (ex direttore dell’Avvenire), politico (ex parlamentare della sinistra indipendente) ed intellettuale,  promotore del Manifesto per la Sinistra Cristiana

     

    20 Dicembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    “Un leader politico dovrebbe comportarsi come un bravo direttore d’orchestra”. Ma come lavora un direttore d’orchestra? Alcuni esempi dalla Boheme e dal concerto per violino e orchestra di Tchaikovsky

    Dialogo con il maestro Giovan Battista Varoli, direttore dell’Orchestra Regina e presidente dell'accademia di alta formazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

     

    DAL  2013

     

    24 Gennaio 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La bellezza del passare la mano. Rottamatori e rottami: ma l'unico linguaggio è quello dello sfasciacarrozze?

    E' possibile trasmettere le esperienze, le passioni e le competenze in politica, senza costringere qualcuno a portarci via, a forza, dai luoghi del potere?

    Michele Nardelli – fondatore dell’Osservatorio sui Balcani, consigliere Provincia Autonoma di Trento

     

    7 Febbraio 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La politica degli intellettuali

    Andrea Lippi - Università degli Studi di Firenze - Polo delle Scienze Sociali - Facoltà di Scienze Politiche "C.Alfieri"

    Dip. Scienza della politica e Sociologia (DISPO)

     

    21 Febbraio 2013 dalle 18.30 alle 20.00 (data da confermare)

    Come i media costruiscono l’immigrazione: sbarchi, invasione e paura

    Laura Boldrini, portavoce dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr)

     

    7 Marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Come si organizza oggi una campagna politica di mobilitazione civile?. L'esperienza di Change

    Elisa Finocchiaro – Salvatore Barbera, Change


    14 marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Una rivoluzione in atto: l’esperienza dei paesi dell’ALBA (Alleanza Bolivariana per le Americhe)

    Luciano Vasapollo, professore di Analisi Dati di Economia Applicata – Università La Sapienza, professore a La Habana e Pinar del Rio, Direttore del centro Sudi CESTES, delle riviste Proteo e Nuestra America

     

    21 Marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Nuove idee sulla salute e la malattia e sulle politiche sanitarie

    Francesco Bottaccioli - presidente on. della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia docente di Psiconeuroendocrinoimmunologia nella formazione post-laurea Università di Siena e Università di Perugia

     

    11 Aprile 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La biodiversità a Roma

    Laura Zavattero, Università La Sapienza

     

    18 Aprile 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Una riflessione filosofica sul tema dei beni comuni

    Michele Spanò, Università di Torino

     

    9 Maggio 2013 dalle 18 alle 20.00 (data da confermare)

    Attorno alla parola “mercato”

    Leonardo Becchetti, economista Università Tor Vergata

     

     

    Date da individuare

     

    Meticci da sempre. L’influenza della cultura africana nelle musiche italiane del cinquecento

    Gianfranco Salvatore, docente di Civiltà musicale afroamericana all’Università di Lecce

     

    La violenza di genere come strumento di controllo e subordinazione

    Luigia Barone, Centro Maree per donne in difficoltà, Associazione Differenza Donna

     

      NETWORK DELL'ECOLOGIA SOCIALE

     

     

     

     

    Conteggio articoli:
    44