Gli eventi

"""""COMUNICATO COORDINAMENTO ROMANO PER L'ACCESSO ALLA TERRA CRAT" " " " "

 

 

COMUNICATO

 

"La delibera “Roma città da Coltivare”, che impegna il Comune di Roma ad assegnare le terre pubbliche ai giovani agricoltori, è un prima vittoria che aspettavamo da tempo. Sono più di due anni che siamo impegnati affinché le amministrazioni locali si assumano la responsabilità rispetto al patrimonio di terreni agricoli e fabbricati rurali pubblici abbandonati e al contempo riconoscano la dignità e l'importanza del lavoro agricolo, creando preziose opportunità per la produzione agroalimentare locale e la fornitura di servizi connessi, garantendo spazi di qualità per i cittadini. Ribadiamo tuttavia che l'obiettivo del Coordinamento è permettere a giovani agricoltori di seminare già nella prossima Primavera. Chiediamo quindi a Roma Capitale di lavorare al più presto perché ciò avvenga, pubblicando un bando di assegnazione per le terre in grado di livellare gli squilibri sociali sull’accesso alla terra e chiedendo all'Agenzia del Demanio di sbloccare il patrimonio che spetta di diritto a tutti i romani, quale bene comune da valorizzare al più presto"

"""""TERRE PUBBLICHE: ROMA CAPITALE CONTINUI IL PERCORSO DI PARTECIPAZIONE SU TERRE PUBBLICHE E ORTI. AVVIARE AL PIU’ PRESTO I BANDI PER L’ASSEGNAZIONE DELLE TERRE PUBBLICHE PER L’AGRICOLTURA MULTIFUNZIONALE. " " " " "

Comunicato stampa.

 

L’impegno e l’interesse che a diversi livelli sta caratterizzando l’attività politica e istituzionale di Roma Capitale è un segnale positivo che il Coordinamento romano per l’accesso alla terra (CRAT) accoglie con favore, perché si arrivi al più presto e con la massima trasparenza all’assegnazione di terre pubbliche per l’agricoltura multifunzionale e per la valorizzazione degli orti urbani.

Riportiamo con favore l’apertura di molteplici tavoli partecipati che hanno avuto inizio sin dall’insediamento della nuova amministrazione comunale.

Notiamo però con preoccupazione, da alcuni articoli di stampa di questi giorni, le numerose voci che s’intrecciano su tali proposte. Vogliamo perciò mettere a disposizione i punti fermi della vertenza, iniziata ormai tre anni fa, che nei suoi propositi così può essere riassunta:

1 – consentire ai giovani o svantaggiati soggetti agricoli di accedere alle Terre pubbliche, per lo sviluppo di attività agricole multifunzionali in grado di garantire piena fruibilità delle aree pubbliche, restituire servizi alla città e valorizzare il patrimonio del terzo comune agricolo d'Europa, predisponendo un immediato strumento pubblico trasparente per l’assegnazione, con contratti agrari, dei terreni con vocazione agricola nella disponibilità di Roma Capitale, della Provincia di Roma, della Regione Lazio, dell’Agenzia del Demanio e di altri Enti ad aziende agricole;

 

2 – sostenere, sul tema degli orti, il percorso pubblico che ha portato la rete di ortisti a disegnare le Linee Guida da noi condivise;

 

3 - sviluppare forme di sostegno e di credito a favore delle realtà che investono su questo percorso, preferendo, laddove siano presenti, quelle di giovani, di lavoratori sociali, soggetti espulsi dal mondo del lavoro e donne, riproponendo l’aiuto del P.S.R. (Piano di Sviluppo Rurale) e delle Politiche Comunitarie anche a sostegno dell’Agro Romano;

 

4 - sostenere ogni percorso partecipato ed il più possibile condiviso dalla diverse parti della società civile e dai diversi settori dell'amministrazione;

 

5- stabilire la cadenza annuale del censimento con immediata messa a bando delle terre che si renderanno disponibili.

 

L'obiettivo del Coordinamento è che giovani e nuovi agricoltori inizino già a Primavera a seminare nelle terre di Roma Capitale, creando nuove attività economiche, posti di lavoro, fruibilità e servizi per gli abitanti nella nostra città.

 

Ci auguriamo quindi che tutte le iniziative politiche intraprese in questi mesi, convergano in un percorso collegiale che valorizzi i temi sopra elencati.

"""""Oggi 29 gennaio: Fabrizio Barca alla Scuola Politica Danilo Dolci" " " " "

 

 

 

La Scuola di Politica Danilo Dolci riprende le sue attività Mercoledì 29 Gennaio con Fabrizio Barca, dalle 18, alla Libreria Arion in Via Cavour 255, Roma (angolo Via dei Serpenti, Rione Monti)

La Scuola Danilo Dolci, d'ora in poi, terrà le sue attività sempre di mercoledi

 

Il 29 Gennaio Fabrizio Barca terrà un un seminario su

 

 

 

"Come le idee si trasformano in sentimenti: mobilitare le persone e le intelligenze, tra partiti, movimenti, stato e società"

"""""DAL PIANO CASA POLVERINI AL PIANO CASA ZINGARETTI: IL “CASO” LAZIO" " " " "

 

15 gennaio 2014 dalle 17 alle 19.30

Casa dell’Architettura Piazza Manfredo Fanti 47 Roma

a cura di Carteinregola e Ordine degli Architetti di Roma e Provincia

Nelle prossime settimane dovrebbero arrivare in   Consiglio Regionale due proposte di legge che modificano  il “Piano Casa” Polverini /Ciocchetti, tuttora vigente nel Lazio.  In particolare sarà votata la Proposta 76, che  si limita a  cancellare  alcuni articoli  impugnati davanti alla Corte Costituzionale  dal Ministero dei Beni Culturali, e la Proposta 75, che rappresenta invece la versione “Zingaretti” del Piano casa. Versione che ha già suscitato molte obiezioni da parte di  quelli  che si aspettavano un forte cambio di rotta rispetto alla  linea seguita dalla precedente amministrazione e un ritorno alla normativa, decisamente più restrittiva, del centrosinistra di Marrazzo.

Le  critiche riguardano la mancata modifica o cancellazione  di molti articoli  – a partire dal  “famigerato” 3 ter -  che permettono di moltiplicare  le  cubature di edifici  ancora da costruire, di derogare alle pianificazioni urbanistiche, di cambiare  destinazione  d’uso da non  residenziale a non residenziale (ad esempio trasformando uffici in centri commerciali).. Una scelta che di fatto  si pone in continuità con il precedente “Piano Polverini” e  il ridimensionamento delle regole a tutela del paesaggio urbano e della vivibilità dei quartieri da parte dei cittadini, che lo ha reso un caso unico in Italia.  Anche se lo scenario nazionale sembra ormai muoversi nella stessa direzione: a parte alcune  Regioni  virtuose (ad esempio la Toscana e il Piemonte)  che hanno mantenuto le  limitazioni di una legge pensata per favorire i piccoli proprietari,  altre Regioni (in testa  la Sardegna e -  recentemente -  il Veneto)  stanno estendendone  l’applicazione in funzione della grande imprenditoria immobiliare:  lo stesso Parlamento ha inserito pochi mesi fa,  nel “Decreto del fare”, alcune norme che aumentano la “deregulation” urbanistica,  con il rischio di incentivare ulteriormente la  cementificazione indiscriminata del nostro territorio.

Nel seminario saranno anche rappresentate le ragioni di chi si confronta ogni giorno con le problematiche procedurali e vede nel Piano Casa uno strumento utile per favorire l’occupazione del settore.

L’incontro si aprirà con il saluto del CTS della Casa dell’Architettura e di Roberto Crea, asegretario di Cittadinanzattiva Lazio Onlus e una presentazione della storia del Piano Casa del Lazio a cura di Carteinregola

Intervengono:

Giovanni Caudo Assessore alla Trasformazione Urbana Roma Capitale

Anna Marson* Assessore all’ Urbanistica, Pianificazione del Territorio e del Paesaggio della Regione Toscana

Luca De Lucia Professore  Ordinario di Diritto Amministrativo dell’Università di Salerno

Giancarlo Storto – ex Direttore della Direzione Generale Politiche Abitative del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Emanuele Montini  – ex Vice Presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Roma, Responsabile dell’Ufficio legale di Italia Nostra – Roma, autore del libro “Guida al Piano Casa della Regione Lazio”

Maurizio Veloccia, Presidente XI municipio Roma Capitale

Alfonso Giancotti  CTS Casa dell’Architettura

Giorgio Tamburini Ordine degli Architetti

Domenico Cecchini INU Lazio

Luca Zevi INARCH

Mauro Veronesi Legambiente

Coordina il seminario Anna Maria Bianchi di Carteinregola

Partecipano: Italia Nostra, WWF, FAI, Forum Salviamo il paesaggio, Consiglio Metropolitano

Sono invitati: Parlamentari, Consiglieri regionali, Consiglieri Comunali, Presidenti e consiglieri dei Municipi; Sindaci e Assessori all’urbanistica del Lazio; Associazioni di categoria; comitati,  cittadini e giornalisti

 

> vai alla STORIA DEL PIANO CASA: Cronologia e materiali

scarica il confronto tra la versione della Giunta Marrazzo, della giunta Polverini (vigente) e della giunta Zingaretti secondo la Delibera di giunta in corso di esame della commissione (in aggiornamento)confronto piano casa PL 75 e PL 76 zingaretti con Polverini e marrazzo3

Scarica il Dossier di Carteinregola consegnato il 12 novembre Osservazioni piano casa Carteinregola 12 novembre 2013 oppure  vai alla pagina “Il piano casa Polverini-Zingaretti

> vai a Piano casa – sentenza della Corte Costituzionale sul Molise



-- 

CARTEINREGOLA

"""""Parte il Corso di Apicoltura Biologica di secondo livello" " " " "

 

Nelle giornate del 18-19 e 25-26 gennaio 2014, dalle ore 10 alle 17 presso l’Azienda Agricola “Sementilli” in Via di Macchiarella snc ad Ostia Antica (RM), sarà svolto “Apicolturiamo 2”, il corso di Apicoltura Biologica di secondo livello, professionalizzante e di approfondimento, organizzato da Equorete e Biosfera Onlus (http://www.biosferaonlus.it/2013/11/corso-di-apicoltura-2-livello/) in collaborazione tecnico-scientifica con la mia Azienda “DNApi Lab”.

 

Questa seconda parte avrà lo scopo di approfondire argomenti di normativa e legislazione del Biologico, di patologia delle api e di introdurre la tecnica apistica professionistica, compresa la gestione delle Api Regine; al termine della teoria e delle giornate di pratica in campo, ciascuno di voi avrà solide basi per lo start-up di una propria attività aziendale nel settore apistico.

 

Gli argomenti proposti saranno approfonditi lungo un percorso di 8 moduli teorici svolti in due weekend consecutivi; dopo aver frequentato la parte teorica potrete partecipare a “BeeCampus”, lo stage tecnico-pratico continuativo svolto presso il nostro Apiario dal mese di marzo al mese di ottobre 2014, con frequenza a piccoli gruppi e comprensivo di una serie di seminari di approfondimento su argomenti di attualità apistica.

Per motivi logistici, questo percorso di formazione (teoria + stage) nel 2014 sarà attivato esclusivamente presso la location di Ostia Antica.

 

Trovate informazioni dettagliate su tutti gli aspetti organizzativi, sui contenuti del corso e dello stage nella brochure allegata. In allegato, anche la scheda di iscrizione che vi prego di reinviare debitamente compilata a info@dnapilab.it.

Il termine ultimo per confermare la  partecipazione tramite il versamento della quota di iscrizione è fissato a mercoledì 15 gennaio.

 

Per qualsiasi chiarimento e approfondimento in merito, rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure al numero 333.7970018.

Sottocategorie

  • Scuola di Formazione Politica "Danilo Dolci"

    SCUOLA DI POLITICA DANILO DOLCI

     PROGRAMMA 2012-2013

      

     

    18 Ottobre 2012 dalle 19.00 alle 20.30

    Beni comuni: cosa sono, perché tutelarli, come gestirli

    Giovanni Vetritto – Economista, dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri, condirettore delle rivista “Queste istituzioni”

     

    25 Ottobre dalle 19 alle 20.30

    Roma: come è cambiato il suo territorio e come potrebbe o dovrebbe cambiare

    Carmen Mariano – Progettazione del territorio Facoltà di Architettura Università La Sapienza

     

    15 Novembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    "Partiti, elezioni e società: Roma vista dalla scienza politica"

    Giulio Citroni – Docente di Scienza Politica (Università della Calabria)

     

    29 Novembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    Il ruolo delle idee e la crisi economica

    Salvatore Monni – Economista, Università Roma Tre

     

    13 Dicembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    Costituzione, Concilio Vaticano II e Sessantotto: le tre rivoluzioni interrotte

    Raniero La Valle – giornalista (ex direttore dell’Avvenire), politico (ex parlamentare della sinistra indipendente) ed intellettuale,  promotore del Manifesto per la Sinistra Cristiana

     

    20 Dicembre 2012 dalle 18.30 alle 20.00

    “Un leader politico dovrebbe comportarsi come un bravo direttore d’orchestra”. Ma come lavora un direttore d’orchestra? Alcuni esempi dalla Boheme e dal concerto per violino e orchestra di Tchaikovsky

    Dialogo con il maestro Giovan Battista Varoli, direttore dell’Orchestra Regina e presidente dell'accademia di alta formazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

     

    DAL  2013

     

    24 Gennaio 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La bellezza del passare la mano. Rottamatori e rottami: ma l'unico linguaggio è quello dello sfasciacarrozze?

    E' possibile trasmettere le esperienze, le passioni e le competenze in politica, senza costringere qualcuno a portarci via, a forza, dai luoghi del potere?

    Michele Nardelli – fondatore dell’Osservatorio sui Balcani, consigliere Provincia Autonoma di Trento

     

    7 Febbraio 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La politica degli intellettuali

    Andrea Lippi - Università degli Studi di Firenze - Polo delle Scienze Sociali - Facoltà di Scienze Politiche "C.Alfieri"

    Dip. Scienza della politica e Sociologia (DISPO)

     

    21 Febbraio 2013 dalle 18.30 alle 20.00 (data da confermare)

    Come i media costruiscono l’immigrazione: sbarchi, invasione e paura

    Laura Boldrini, portavoce dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr)

     

    7 Marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Come si organizza oggi una campagna politica di mobilitazione civile?. L'esperienza di Change

    Elisa Finocchiaro – Salvatore Barbera, Change


    14 marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Una rivoluzione in atto: l’esperienza dei paesi dell’ALBA (Alleanza Bolivariana per le Americhe)

    Luciano Vasapollo, professore di Analisi Dati di Economia Applicata – Università La Sapienza, professore a La Habana e Pinar del Rio, Direttore del centro Sudi CESTES, delle riviste Proteo e Nuestra America

     

    21 Marzo 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Nuove idee sulla salute e la malattia e sulle politiche sanitarie

    Francesco Bottaccioli - presidente on. della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia docente di Psiconeuroendocrinoimmunologia nella formazione post-laurea Università di Siena e Università di Perugia

     

    11 Aprile 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    La biodiversità a Roma

    Laura Zavattero, Università La Sapienza

     

    18 Aprile 2013 dalle 18.30 alle 20.00

    Una riflessione filosofica sul tema dei beni comuni

    Michele Spanò, Università di Torino

     

    9 Maggio 2013 dalle 18 alle 20.00 (data da confermare)

    Attorno alla parola “mercato”

    Leonardo Becchetti, economista Università Tor Vergata

     

     

    Date da individuare

     

    Meticci da sempre. L’influenza della cultura africana nelle musiche italiane del cinquecento

    Gianfranco Salvatore, docente di Civiltà musicale afroamericana all’Università di Lecce

     

    La violenza di genere come strumento di controllo e subordinazione

    Luigia Barone, Centro Maree per donne in difficoltà, Associazione Differenza Donna

     

      NETWORK DELL'ECOLOGIA SOCIALE

     

     

     

     

    Conteggio articoli:
    44